STRETTA OSSERVANZA TEMPLARE
Ordine del Tempio ristabilito e rinnovato

 

 

 

Rubrica dei Fratelli dell'Ordine
   
 

Incisione criptata rappresentante il conte
Frantz Joseph von Thun (1734-1801).
L’Eques ab Aquila Armata dell’Ordine della Stretta Osservanza Templare

 

È quasi impossibile dettagliare i nomi e i titoli di tutti i Fratelli dell’Ordine fin dal 1751. Bisognerebbe poter disporre degli archivi scomparsi durante le guerre, di altri dimenticati o conservati nei fondi pubblici e privati, redatti in diverse lingue.

L’Ordine Illustre di Stretta Osservanza contemporaneo, sempre saldo sulle sue basi, si è comunque imposto di iniziare questo lavoro di compilazione, ad onore dei suoi fratelli e sorelle e per propria memoria. Speriamo che nel corso degli anni esso venga arricchito e completato grazie alla buona volontà dei ricercatori.

In questa rubrica, constatiamo che l’Ordine del Tempio ristabilito e rinnovato nel secolo dei Lumi, pur rincontestualizzandolo nella sua epoca, contava al suo interno una dozzina di Re e Principi regnanti, così come l’élite culturale, aristocratica e militare dell’Europa continentale. Ciò prova almeno che il vecchio Ordine del Tempio così ingiustamente condannato, anche se sotto una forma alterata, è sempre stato presente tra noi attraverso i secoli.

Quanto alla filiazione, precisiamo che nessun Ordine può affermare di discendere in linea diretta da un Ordine medievale, a causa delle vicissitudini della storia e dell’evoluzione della società. Lo stesso vale per i papi, per gli imperi, per le dinastie e per le repubbliche. La Stretta Osservanza Templare in Francia fu restaurata nelle sue regole nel corso del 1995.

Ponendo le basi sulla tradizione delle corporazioni di mestiere attraverso la Gran Loggia Scozzese di Stretta Osservanza, i membri attuali devono dar prova di saggezza e di abnegazione. Il loro primo dovere è di mostrarsi degni dei sacrifici degli Antichi. Essi sono presenti innanzitutto per mantenere viva la fiamma della cavalleria templare. In seguito, essi esistono per lottare senza fine contro le chimere, le iniquità e tutti gli esseri perversi che plagiano senza vergogna questi principi e se ne appropriano con motivi inammissibili.


La filiazione tradizionale fin dalla restaurazione
I Gran Maestri e capi dell’Ordine

Dopo la fine dei Templari (Concilio di Vienna nel 1312), la casata degli Stuart di Scozia sarebbe stata in possesso ereditario dei titoli della Gran Maestria dell’Ordine del Tempio.

1312 - 1316 Petrus Amanus - Pierre d’Aumont I

1316 - 1330 Georgius Harris – Comandante di Caburn e di Hampton-Court

1330 - 1330 Sylvester de Grumbach – Ultimo sepolto nelle terre di Mull

1332 - 1369 Steward I - trasferì l’Ordine nel 1361 a Old-Aberdeen

1370 - 1392 Obrack - irlandese

1392 - 1427 Batter – scozzese

1428 - 1459 Lindwerth - irlandese

1460 - 1500 Gilbert - francese

1500 - 1504 Gloucester - inglese

1504 - 1538 Aumont II – pronipote del fratello Aumont I

1538 - 1589 Aumont III – figlio del precedente

1589 - 1592 Aumond IV - figlio del precedente

1593 - 1595 Hawkins - scozzese

1595 - 1627 Steward II - scozzese

1628 - 1659 Gremy Sehettwin, - irlandese

1659 - 1679 Eques a Tonitru Steward – scozzese. Nominò nel 1674 Charles cavaliere della Lucerna, Egues a Lucerna, Maestro provinciale d’Alvernia. (eletto nel 1660, morto nel 1679).

1679 - 1695 Eques ab Equo Nigro - Steward

1695 - 1717 Eques ab Océano

1717 - 1732 Eques a Leone Aureo

1732 - 1743 Eques ab Union
“Eques a Penna Rubra”, Cavaliere di San Giorgio, padre del pretendente.

1743 - 1748 Eques a Sole Aureo Charles-Edouart Stuart, conte di Alban

1746 - Eques a Stella Ardente Simon Lord Lovat – Gran Priore dell’Ordine, decapitato nel 1746 come partigiano degli Stuart.

VII Provincia

Barone Rod de Kônigsberg (secondo il conte di Saint-Germain). Si dice che il famoso Rosa+Croce conte di Saint-Germain fu incaricato di recrutare dei nuovi membri per la Stretta Osservanza all’interno della nobiltà, mentre frequentava le corti europee. Si cita una lettera inviata da Saint-Germain al conte Goërtz a Weimar dove egli scrive: “Ho promesso una visita a Hanau per incontrare il Langravio Karl al fine di lavorare con lui al sistema della Stretta Osservanza, restaurazione dell’Ordine dei Liberi Muratori, nello spirito aristocratico, al quale anche voi vi interessate”. Il conte di Saint-Germain finirà la propria vita al cospetto del suo protettore, il principe Karl von Hesse, Gran Maestro della Stretta Osservanza.

1751 Eques a Thyme Von Bieberstein – Maresciallo dell’Impero

1751 - 1776 Eques ab Ense Karl von Hund - Barone

1778 - 1781 Eques a Sole Vivifcante Carlo di Sudermania, Re di Svezia

1782 - 1792 Eques a Victoria Ferdinando di Brunswick, Maresciallo

1792 - 1836 Eques a Leone Resurgente Karl von Hesse, Principe.


La SOT in Germania prima del 1782

La Stretta Osservanza venne riorganizzata dopo il Convento di Kohlo nel 1772.

Il Duca di Curlandia (figlio dell’elettore di Sassonia e re di Polonia Augusto IV), Eques a Coronis, fu nominato superiore dell’Ordine per la Alta Sassonia.

Il Duca di Mecklemburg-Strelitz fu nominato superiore dell’Ordine per l’elettorato di Hannover e il Mecklemburg.

Il Principe Federico-Augusto di Brunswick fu nominato superiore dell’Ordine per gli Stati prussiani.

Così vennero installate 23 prefetture negli stati prussiani, in Germania, in Danimarca, in Austria, in Boemia e in Svizzera.

Ripartizione dei membri per classi sociali

L’Ordine Illustre di Stretta Osservanza contò nel Settecento circa 5000 Fratelli, suddivisi in meno di duecento Logge e Capitoli in tutta l’Europa continentale, di cui 700 membri per l’Ordine interno della cavalleria del Tempio.


Hanno protetto l’Ordine

L’Imperatore Federico II di Prussia, l’Imperatore Giuseppe, lo Zar e il Re di Svezia.

Il Duca di Chartres, G:.M:. del G:.O:.D:.F:., fu eletto nel 1780 Protettore delle logge riunite e rettificate in Francia.

Citiamo alcuni altri illustri membri: il Principe Langravio Karl von Hesse-Cassel, cognato del re di Danimarca, il Principe Karl di Mecklemburg-Strelitz, fratello della regina d’Inghilterra, il Principe Enrico di Prussia, fratello e compagno d’armi di Federico II (visitatore del capitolo di Lione nel 1784), il Duca Ferdinando di Brunswick, ecc...


Furono membri della cavalleria del Tempio

Una dozzina di re, principi e duchi-regnanti, una cinquantina di principi e duchi, centocinquanta marchesi, conti, visconti, baroni, ufficiali e cavalieri, così pure come cinque comandanti e cavalieri dell’Ordine di Malta.

Venticinque arcivescovi, vescovi, canonici, priori e abati della Chiesa cattolica e romana, così come numerosi pastori luterani.

Una sessantina di marescialli, generali, colonnelli, tenenti-colonnelli, comandanti e capitani.

Una cinquantina di ministri, ciambellani, governatori, tenenti-generali, presidenti, deputati, senatori, borgomastri, consiglieri, segretari personali.

Una trentina di avvocati, giudici, notai, presidenti; una ventina di medici e chirurghi; una trentina di professori, musicisti e compositori (Mozart), scrittori (Goethe), pittori, stampatori, librai, ingegneri; una cinquantina di negozianti, mercanti e banchieri (principalmente in Francia, a Lione, Bordeaux, Strasburgo, Nancy, ma anche in Svizzera, soprattutto a Basilea).

Rubrica dell’Ordine Illustre di Stretta Osservanza Templare
nel Settecento, Ottocento e Novecento.
Preghiamo per le anime dei cavalieri del Tempio

Ab Abiete - de Ziegesar

Ab Acacia - Principe Louis des Deux-Ponts, Principe-Regnante di Nassau-Saarbruck

Ab Acacia - Hugo Matthieu Hoyer, Commissario Superiore ai Viveri (per l’armata prussiana)

Ab Adamante - Kiesenwetter, Decano degli stati del Principato di Goerlitz, Consigliere delle finanze dell’elettorato di Sassonia.

Ab Aesculapio - Diethelm Lavater, medico di Zurigo e fratello del celebre pastore.

Ab Aeternitate - Creutznach

Ab Aetique – Cavaliere di Saint-Loebase a Dresda

Ab Ala Aquilae - Conte Michel Witzay

Ab Alae Florente - Barone di Walters Kirchen

Ab ALba Rubraque Cruce - Marchese Claude-François Adrien de Lezay-Marnésia, Cavaliere di Saint-Louis e di Saint Georges

Ab Alis Jean-Marie du Perret di Lione

Ab Altari Comte - Carrachioli dei principi di Peltoranello, Visitatore Generale dell’Ordine degli Olivetani

Ab Alveari - Wekarlein a Stoccarda

Ab Amarantho - Noirot a Châlons-sur-Saône

Ab Amarantho - Hartmann (Armigero dell’Ordine).

Ab Amiantho - Conte Alexandre Stroganoff, Consigliere privato e ciambellano di SM l’Imperatrice di Russia

Ab Agno - Étienne Vialette d’Aignan, negoziante a Montauban

Ab Agno - Leyser (Armigero).

Ab Ancra Aurea - Barone von Schmiedurg

Ab Annulo Equestri - Duca-Regnante Adolf Frederic IV Herzog von Mecklemburg-Strelitz

Ab Angelo - Conte Alexandre de Scorailles a Autun

Ab Apiaro - Abate Antoine a Nancy

Ab Apolline - Marché, Dottore in Legge, Consigliere a Lipsia

Ab Afro - Jean-Jacques Bacon de la Chevalerie, (Socius) di Lyon, Tenente Generale, Comandante delle truppe di Saint-Domingue

Ab Aquila - Frédéric von Eckstaedt, Colonnello dei Dragoni al servizio del duca di Wurtemberg

Ab Aquila - Antoine François Prost de Royer, Tenente Generale di polizia a Lione

Ab Aquila Alba - Charles Odilon Joseph Guyot, Consigliere del re, notaio a Lione

Ab Aquila Alba - Charles Von Bruehl - Membro della Rosa+Crce d’Oro

Ab Aquila Armata - Conte Franz Joseph von Thun a Vienna

Ab Aquila Coronata - de Villanis a Torino, al servizio del dica di Wurtemberg

Ab Aquila Fulgente - Conte Francis Collowarth-Liestein

Ab Aquila Fulva - Johann-August Stark, Pastore

Ab Aquila lmperiali - Barone von Eyben, Consigliere personale e cancelliere del Duca di Sassonia-Meiningen

Ab Aquila Jovis - Principe Massimiliano Giuseppe, Duca Palatino dei Due Ponti, futuro re di Baviera

Ab Aquila Nigra - David Martin, negoziante a Lione

Ab Aquila Rubra - Barone von Firks Signore di Pekten in Curlandia

Ab Aquis Salientibus - Schwabe a Vienna

Ab Equo Nigro - Steward, scozzese

Ab Ara Votiva - Poirot a Châlons-sur-Saône

Ab Arbore Frugifera - Conte de Bosc, Consigliere dell’elettore di Sassonia

Ab Arca - Capitano Christian von Hayn, membro della Rosa+Croce d’Oro

Ab Arec - Antoine Castillon padre, negoziante a Montpellier

Ab Arec - Pylade

Ab Arcu - Barone François-Christian de Durckheim, Tesoriere Generale della SOT, Consigliere personale del Duca di Sassonia-Méningen e Guardia delle sue foreste

Ab Arzu Triumphali - Conte de Proesing a Monaco di Baviera

Ab Armelino - Jean Paganucci, negoziante a Lione

Ab Aurifodina - Polveret a Bordeaux

Ab Aurora - Conte de Gyulai a Vienna

Ab Astris - Mangin de Neuville padre (Socius et Amicus) a Nancy

Ab Atramento - Gaybler a Strasburgo

Ab Ave - Colonnello-Barone Frédéric de Durckheim, Comandante del Reggimento reale-Nassau

Ab Ave Paradisiaca - Marchese Mastrilli Gallo

A Baculo ...........

A Balaena - Authesvrieth a Stoccarda

A Balance - Koepf a Stoccarda

A Basilisco ...........

A Bellicoso - van Roschamph

A Momhyce - Meier, Segretario di stato maggiore per Karl von Hesse

A Bombyce - Essoener a Stoccarda

A Bona Spe - van Halm auf Remplin und Neuhaus

A Brachio - Armato Conte di Piana a Torino

A Bracchio Ferreo - Barone di Bruggen

A Busscla - Barone Jean-François Henri de Flaschlanden, Maresciallo di campo, Deputato della nobiltà a Colmar

A Caduceo - de Mosheim a Stoccarda

A Calice Sacra - Abate Carnot a Nuitz

A Campa Aureo - Barone di Holder

A Candela - Kolmann a Vienna

A Candore - Keller, negoziante

A Cancro Aureo - van Jahn, medico a Dresda, professore e consigliere personale delle Miniere dell’elettorato di Sassonia

A Cane - Amoretti d’Osa, clerico con tonsura

A Cane - Finet a Strasburgo

A Cane - Conte Jean-Baptiste Sapeur a Chambéry

A Caniculo Argenteo - Loss, Segretario personale del Principe Louis

A Capite Galeato - Marchese de Chefdebien a Narbona, Colonnello dei Cacciatori, Cavaliere di Malta

A Capite Nigro - Payen de Montmort a Colmar

A Capricornu - Barone Albert van Sekendorff. Anspach

A Carduo - Jean van Gesdorf, Tenente Colonnello al servizio della Sassonia

A Caryophyllis - Krueger, Consigliere alla Corte dei conti

A Castanea - Guillaume Castaing de la Deveze di Montpellier, Consigliere alla corte di Linguadoca

A Castore - Conte di Gilowski

A Castore - Barone di Bibra

A Castore - Du Caston

A Castro - Cavaliere Hyppolite Devine de la Mitature a Chambéry

A Cedro - Henri de Brül

A Cedro Libani – Principe Langravio Christian von Hesse-Darmstatt

A Ceraso - Waechter, (Barone di) avvocato a Stoccarda

A Certo - Barone de Klinglin, Strasburgo

A Cervo ...

A Cidonia - Henri van Heiden, Consigliere aulico a Francoforte sul Meno

A Ciconia - Barone di Zylhelgard

A Circulis - Conte François-Henri de Vineux, di Grenoble, Colonnello in seconda al reggimento fanteria del re

A Cithara - David a Bordeaux

A Clava - de Guenet

A Clave - Moseder a Strasburgo

A Clave Aurea - Conte Ferdinand de Kulfstein

A Clepsidra – O’Brennan a Strasburgo

A Clibano Nigro - Barone di Bechtolstein, Maggiore danese

A Cochlea Argentea - August von Goué (amico di Goethe). Assessore al tribunale aulico di Brunswick

A Clypeo - von Fritsch, Ministro di Stato di Sassonia-Weimar

A Cliipeo Fracto - von Hauenschild

A Colibus – Marchese di Moutiers

A Columba - Barone di Salio Soglio

A Columna - Georges Schmidt (Presente in Scozia agli inizi dell’Ordine), Ufficiale del Reggimento del Principe Saverio di Sassonia

A Columna Aera - Dorse, Procuratore dei conti a Digione

A Columna Alba - Barone François Jean-Jacques Grimod de Rivirie, a Lione

A Columna Argentea - de Villers, Ufficiale sal servizio della Prussia

A Columna Aurea – Principe ereditario di Hohenzollern-Hechingen (Socius).

A Columna Aurea Coronata – Comandante del capitolo del Tempio di Riga

A Columna Rubra - Ignace de Vigné, borghese a Torino

A Commerciis - Ehrmann, Capo dell’ufficio delle Dogane

A Concha - Hodiska a Monaco di Baviera

A Conchylio - Barennes di Bordeaux

A Concordia - Antoine Willermoz il giovane, negoziante a Lione

A Concordia - Jean de Passavant-Passenburg

A Corde Tiemann - von Berend Sassonia

A Corde - d’Hame a Nancy

A Corde - Bourcard, Raccoglitore delle rendite ecclesiastiche a Basilea

A Corde Flagrante - Conte Morawiski a Monaco

A Cornu Copiae - Heigelin, banchiere a Napoli

A Corona Murica – Barone Aiutante-Generale svedese von Toll

A Corona Rubra - Dartus

A Corona Spicea - Goehler

A Corona Vindicata – il re di Svezia

A Coronis – Principe Carlo di Sassonia, Duca di Curlandia, Fratello dell’Hospodar di Moravia, Costantino A Corvo Coronato Principe Alexandre Murusi de Mavrocordato (desiderava mettere in piedi un’armata di cinquantamila valacchi per riconquistare i beni perduti dei Templari).

A Craticula - Laurent a Strasburgo

A Cruce Alba - Conte Vincent Kolowrat

A Cruce Alba - Marchese Jean-Pierre Guillaume de Savaron, a Lione

A Cruce Archiepiscopali - Prinipe Brigido, arcivescovo di Laibach (Ricevuto alla SOT nel 1791 nella prefettura di Praga)

A Cruce Argentea - Conte Gamba de la Pérouse a Verona, Barone del Sacro Impero

A Cruce Armata - Barone di Lestwitz a Brunswick. Membro della Rosa+Croce d’Oro

A Cruce Aurea - Dottor Séraphin Günther, Pastore CT

A Cruce Cerulea - Hyacinthe de la Henrière, Tenente-Colonnello a Metz

A Cruce Coronata - Canonico von Zobel

A Cruce Hierosolymitana - Duca Karl von Hesse-Darmstadt

A Cruce Nigra - Barone di Saint-Clair

A Cruce Rubra - de Sayve, Comandante dell’Ordine di Malta a Grenoble

A Cruce Santa - Jean Laurent Blessig, Pastore luterano

A Cruce Armato - von Lestwitz

A Clave- Mosseder a Strasburgo

A Clave Aurea - Conte Ferdinand de Kulfstein

A Clibano Nigro - Barone di Bechtolsstein, Maggiore danese

A Cubo Aureo - Barone di Waldenfels, primo chierico alla Camera dell’Impero di Wetzlar

A Cupresso - Conte von Hardenbverg-Reventglau

A Cuspide Aureo - Marchese Esmonin de Dampierre, ex-presidente del parlamento di Digione a Mortier

A Cygno Gau de Vosges a Strasburgo

A Cygne Triumphante - Barone Adolf von Knigge, gentiluomo e barone dell’Impero (organizzatore in seguito degli Illuminati di Baviera).

A Cymba von Koentingstahl

A Dome - Michel Giesendoerfer a Basilea

A Dome Rubra - Brunet de Maison Rouge a Châlons-sur-Saône

A Dracone - de La Ville, a Torino

A Dracone - Barone di Mullenheim

A Duabus Aquilis - Marchese Charles Falette de Batol, a Torino

A Duabus Destris - Barone de Joursauvault, a Beaune

A Duabus Pennis - Gerler a Praga

Ab Elephante - Barone von Seckendorf

Ab Elephante - de Muschin Pouschkin, Ministro di Russia ad Amburgo

Ab Ense - Barone Karl Gotthelf von Hund und Alten-grotkau, nato a Manua il 11/09/1722, morto a Meiningen il 08/11/1776. Risiede a Kitlitz e a Undwurde. Inumato vicino all’altare della chiesa di St-Kilian di Mellrichstadt. Signore ereditario di Lipsia (Alta Lusazia), Manna (Manua), Rauten (Reuten), Liska (Lieszke), Merzdorff, Beewalde (Beerwalden), consigliere di stato, ciambellano e consigliere privato del re di Polonia Augusto III e del’elettore di Sassonia. Cavaliere dell’Ordine di Sant’Anna di Russia.

Ab Equo Bellicoso - Henri von Rosskampf, a Stoccarda, Borgomastro di Heilbronn

Ab Euro - Conte de Bourquoi a Vienna

Ab Eremo - Jean-Baptiste Willermoz, mercante di tessuti a Lione

Ab Esculapio -Dottor Lavater a Zurigo

A Face - de Franck figlio a Strasburgo

A Face - von Heer

A Falce - Eugène Théodore Hippel, Direttore della polizia a Koenigsberg

A Falce Aurea – Principe Leopoldo, figlio cadetto del principe regnante di Brunswick.

A Falce Saturni - Christian-Daniel de Meyer, Maggiore al servizio della Russia, Strasburgo

A Falcone - don Diego Naselli dei Principi d’Aragona, Colonnello delle Armate del re di Napoli

A Falcone - Dottor Voigt, senatore a Dresda

A Falcone Alba – Duca di Sassonia-Gotha

A Fascia - Jean-Pierre Louis de Beyerlé, Consigliere avvocato al Parlamento di Nancy

A Fascibus - Dottor Pierre-Jacques Willermoz a Lione

A Fascibus - Wilhem a Bouxvillers

A Favo Abate Blanchet a Autun

A Favo - Santher a Colmar

A Fele - von Hohenthal

A Ferro - Férand, gentiluomo a Montpellier

A Fide – Maggiore Generale von Miltits, consulente del Duca Alberto Casimiro di Sassonia-Teschen

A Firnamento - d’Astruc, a Montpellier, Consigleire, Maestro della Corte dei Conti, Aydes e Finanze della Linguadoca

A Fide Alba - Conte Oxenstierna a Vienna

A Flamma - Barone de Lidmann

A Flamma - Barone de Landsperg a Strasburgo, Ispettore Generale, Comandate delle Piezzeforti del Reno

A Flore - de Colenet a Nancy

A Flore Sancti Joannis - Philippe Merian a Basilea

A Flore Turcico – Tenente Colonnello del Genio Schneller, Professore d’arte militare

A Floribus - Conte Joseph de Maistre di Chambéry, avvocato generale, Ministro plenipotenziario di Sardegna in Russia

A Floribus Aureis - Marchese del Monte di Sarbello

A Fonte Argentea - von Eckartsberg. Membro della Rosa+Croce d’Oro

A Fonte Irriguo - Ernest von Kortum

A Flumine - Jean de Turckheim il vecchio, membro del Consiglio della Città di Strasburgo

A Franconia von Tanner

A Freno – Federico-Guglielmo II, re di Prussia (24/01/1712-16/08/1786). Discendente di Maria Stuarda, Membro della Rosa+Croce d’Oro

A Galea Coronata – Principe Karl von Meklembourg-Strelitz, fratello della regina d’Inghilterra

A Gallo - Grimon a Strasburgo

A Gallo Vigilante - Lyunberg, professore a Kiel

A Garba - Gherardi a Vienna

A Garba - de Raimond, Maestro di posta a Besançon

Ab Gedera - Barone di Lidmann a Monaco di Baviera

A Gesto – Colonnello Barone di Klingglin, del Reggimenti dei Cacciatori-Cavalleria

A Gladio Ilungarico - Conte Paul Szapary a Vienna

A Gladio Ancipito - Conte Aloys de Brülh a Varsavia. Membro della Rosa+Croce d’Oro, Gran Maestro d’Artiglieria del Reame di Polonia

A Globis - Boissier a Torino

A Globo Alato - von Luhe a Praga

A Globo Eburneo - Joseph Pepe, prete secolare, professore di matematica a Napoli

A Globo Stellato - Pierre Cogella, pittore ordinario di SM il re di Svezia

A Globo Tormentario - Colonnello François d’Angély, al servizio della Russia

A Gloria - SAR il Duca d’Ostrogotia, Principe ereditario di Hesse-Darmstadt (fratello cadetto del re Gustavo III di Svezia).

A Grue - Capitano Christian Niclaus von Schroëder, al servizio della Russia e cavaliere a Roivershagen

A Grue - Joachim Heinrich von Schroëder, - fratello del Capitano, consigliere di giustizia a Mecklenbourg

A Grypho - von Bischofswerder. Membro della Rosa+Croce d’Oro, Ministro della Guerra del re Federico Guglielmo II di Prussia

A Grypho - Marchese de Parelle

A Grypho II - Barone Banffy

A Gryphone Alato – Canonico-Conte Henri de Gordon, della chiesa di Lione

Ab Hedera - Rodolphe Saltzman, avvocato a Strasburgo, mistico alsaziano, consigliere della delegazione Sassonia-Coburgo Meningen

Ab Heliotropio - Hombourg, Comandante a Strasburgo

Ab Hercule - Vendick a Bordeaux

Ab Hericano - Ricci

A Hierophanes - Bergier de Tinan

Ab Hespero - Louis de Margnolas a Lione (socius et amicus)

Ab Horologio - Conte von Thurn a Vienna, Consigliere del Duca Alberto

Ab Hyrundine - Barbier de Tinan

Ab Hyrundine - Cavaliere Boccapianola, avvocato del re.

A Hippopotamo - von Bôhnen

Ab Iberia - Conte Velasco del Pico a Praga

Ab Igne- Feyerleiar a Stoccarda

Ab Intacto Fulmine Laureo - Conte Charles de Salm-Reiffescheit

Ab Intrepiditate - Henri XV de Reus (ricevuto alla SOT nel 1791 alla prefettura di Praga)

Ab Iride - Principe Frédéric de Hesse-Darmstatt, Colonnello Comandante del Reggimenti di Royal-Hesse

Ab Iride - Reicberg, negoziante a Vienna.

A Janua - de La Porte a Bordeaux

A Ianua Clausa - de Vetslar

A Jugo - Louis Boyer de Rouquet a Lione

A Lancea Coronata - de Taubenheim a Stoccarda

A Lapide - Meuder, medico dell’elettore di Sassonia

A Lapide Cubico - de Baedecker a Vienna

A Lapide Nigro - von Zinnendorf, chirurgo militare. Creerà in seguito il suo proprio sistema

A Lapide Rubro - Comandante de Creutznach
A Latere – Vicario del capitolo Eydendorp

A Laurea Conte Basselet de la Rosée, Procuratore di Halsberg, ciambellano del’elettore di Baviera

A Lauro - Conte de Salm Reifforscheid a Vienna

A ........ Conte Lazzaro di Napoli

A Leone - Dominique

A Leone Alato – Landremont a Nancy

A Leone Alato - Marc Revoire, borghese a Chambéry

A Leone Aureo - Principe Frédérick-Auguste de Brunswick, figlio del Duca regnante, generale al servizio della Prussia

A Leone Coronato - Conte Barbier de Lescouet, canonico e decano della chiesa di Lione

A Leone Coronato – Principe Louis-Georges - Charles de Hesse-Darmstadt

A Leone Magno - Johnson

A Leone Dormiente – Colonnello-Conte Loewenhaumpt, Comandante in seconda del Reggimento della Reale Alsazia

A Leone Insurgente - Barone von Wegesack

A Leone Quiescente - Principe Georges de Mecklembourg-Strelitz

A Leone Resurgente – Principe Langravio Karl von Hesse-Cassel, Maresciallo di campo dell’armata danese, Governatore di Schleswig-Holstein, cognato del re di Danimarca.

A Leone Rubro – Tenente Colonnello Von Schoenberg (presente in Scozia), Reggimento di fanteria Saverio di Sassonia

A Leone Stellato - Hiéronymus Von Raven, cadetto

A Leone Stenuo - Cavaliere Polycarpe de Rachais

A Leone de Tribu Sancta - Barone Leyonhufvud, ex-maresciallo del Reichtag

A .......... Conte Léoni di Napoli

A Leone Viridi - Georges

A Leopardo - Conte de Bünau a Vienna

A Libra - Queffem a Colmar

A Lilio Convallium - Christophe Bode, professore di musica, stampatore protestante

A Lilio Aureo - Cavaliere de Klinglin a Strasburgo

A Lilio Aureo - Abate Augustus a Torque

A Lilio Aureo - Marchese de Brèmes a Valenza

A Lilio Aureo - Barone Jacob a Serto

A Lilio Rubro - von Weyhers a Rothenberg

A Liliis - Taffard de Saint-Bonnet

A Lorica Ferrea – Tenente Colonnello Charles du Bousquet, al servizio della Polonia

A Lucerna - Bouchotte a Strasburgo

A Lucerna - Charles, cavaliere della Lucerna

A Lumine - Guillaume de Castellas de Nussargues

A Luna - Serge

A Luna Argentea - Barone de Wurmser a Strasburgo

A Lutra - Antoine Ott a Basilea

A Lynce - Von Lynker, Presidente del Concistorio di Weimar

A Lyra - Von Hymnen. Membro della Rosa+Croce d’Oro dell’antico sistema

A Magnete - Diez a Stoccarda

A Malleo – Canonico-Conte Jean - Antoine de Castellas, Decano della chiesa di Lione

A Malleo - Abate Jean de Cutty a Lione

A Malleo Aureo - Jacob-Karl Schmidt, Ufficiale del Reggimento del Principe Saverio di Sassonia

A Malleo Aureo – Tenente Colonnello Sulpice von Both, al servizio del Duca di Mecklembourg-Schwerin

A Manu - Jean-Paul Braun padre, negoziante a Lione

A Manu Armata - Barone von Tuerck

A Margarita - Théodose von Raven, Signore di Nossentin, Sparow, Mecklembourg, Priore chierico

A Marte - von Bauwingshausen a Stoccarda

A.......... don Mariano d’Otrante, Ciambellano del re

A Mergite - von Rhets, Consigliere aulico, Brunswick

A Merula - Piosaque di Nori a Torino

A Metallis - Christian Derlinger a Stoccarda

A Metallis - von Trabra

A Molimento - Margravio Charles Alexandre d’Anspach-Bayreuth

A Monasteriis - von Muster a Meiningen

A Monte Alto - Pierre Paul Alexandre de Monspey, cavaliere di Malta a Lione

A Monte Santo - Conte Christian Henri Charles von Haugwitz, Presidente degli Elais Provinciali di Slesia, Ambasciatore a Vienna e Ministro di stato a Berlino

A Monte Stellato - Abraham Bernard, Maestro di Lingue a Dresda, traduttore dei rituali in francese

A Montibus Aureis - Barone Sigfried Samson de Landsberg a Strasburgo

A Mystagogo - Daniel Ulmann, Consigliere della Reggenza e Grand Bailli de Lahr in Brisgau

A Nave - van Teylingen, Paesi Bassi

A Navibus Aureis - Turckheim cadetto, a Strasburgo

A Navibus - Bernard de Turckheim detto il giovane, negoziante a Strasburgo

A Neptuno - Marchese Lumière de Pouye, avvocato al Parlamento di Bordeaux

A Nicotinia - Muller, negoziante

A Novem Stellis - van Der Mey, segretario della Cancelleria del Principe Governatore ereditario d’Olanda

A Nuce - Barone di Leuwenstierna, Socius et Armiger, gentiluomo della corte danese

A Nucleo - Barone Ralzamaussen a Bouxvillers

Ab Oliva - Conte di Seinsheim a Monaco di Baviera

Ab Obedientia - van Stein a Rothenberg

Ab Omo - van Dittfurth, Assessore alla Camera dell’Impero a Wetzlar

Ab Oceano - de Delsin a Torino

Ab Oleo - de la Chausse il giovane, a Strasburgo

Ab Ove - Percelat a Strasburgo

A Pallia - Joseph Fabry, negoziante a Strasburgo

A Pallia Purpureo - Principe Karl von Mecklembourg-Strelitz, Governatore di Hannover, Tenente Generale di Gran Bretagna (Socius et Amicus), membro della Loggia “La Bienfaisance”, poi della “Vraie Concorde” a Vienna, Mozart gli dedicò il 17 novembre 1785, così come al Conte Franz Esterhazy, alla Loggia “L’Espérance Couronnée”, un’ode funebre scritta nel luglio dello stesso anno (K477/479a).

A Palma - N... d’Halsberg

A Paradisiaca - Marchese Marzio Mastrilly de Gallo, Capitano e gentiluomo della Camera del re di Sardegna

A Parelio - Boullé a Bordeaux

A Pavane - Barone Eugène van Prangen, Capitano del Reggimento di Mosca-Carabinieri

A Pedo - Jean Bischoff a Basilea

A Pegaso – Tenente Colonnello Pracht, al servizio di Sassonia

A Pelicano - Capitano Cardona, del Reggimento di Macedonia

A Pelicano - Antoine-Louis Sabot de Pizay figlio, a Lione

A Pelicano - Christophe Keyser, compositore e virtuoso al clavicembalo, compagno di studi di Goethe a Zurigo

A Penna - Straub a Strasburgo

A Perpendiculo - Joseph Munck, consigliere a Colmar

A Persico - Cavaliere Gauriette d’Argueuvre

A Petra Vivente - Saum, notaio a Strasburgo

A Pharo - Seubert a Stoccarda

A Phoenice Barone de Montfort, Scudiero di SAR Il Duca di Chablais

A Pilastro - van Rheden, Capitano delle miniere, Ducato di Hannover

A Pino - Conte de Lutzelbourg, Maestro di campo a Strasburgo

A Pino Virente - Dottor van Exter a Amburgo. Membro della Rosa+Croce d’Oro

A Piscibus - de la Grange Neuve a Bordeaux

A Pixide - Joseph Wattier de Zéville a Nancy

A Plagula - Decker, Stampatore di corte. Membro della Rosa+Croce d’Oro

A Planitie - Sorbier de Jaure a Bordeaux

A Pomo Aureo - Conte Desseri a Torino

A Pomo Imperiali - Principe di Nassau-Saarbruck-Usingen

A ..... ........ Portico di Modena

A Pente - Joseph Barthelemy, negoziante a Lione

A Porta - Kuhn, commerciante a Bordeaux (Armiger)

A Porta Optato – Duca ereditario d’Havré et Croy, Joseph-Anne Maximilien, Principe del Sacro Impero, Grande di Spagna di prima classe, castellano ereditario di Mons en Hainaut, Governatore di Sélestat, Brigadiere delle Armate del re, proprietairio del Reggimento di Fiandra-Fanteria a Parigi

A Prolo - Scyffer a Stoccarda

A Pulvillo - de Mauduit a Nancy

A Pulvinari Rubro - Duca-Regnante di Brunswick

A Puteo Principe Alphonso del Pozzo, Capitano, Tentente, scudiero del Principe di Piemonte Pufendrof, Consigliere Imperiale (Socius et Armiger).

A Pyramide - Antoine le Seurre, avvocato e ex-scabino (magistrato) d’Autan.

A Pyramide - Alex

A Quadrants - Conte d’Aversberg

A Quadrants - Duca di Revetera di Salandra, Colonnello e ciambellano del re di Sardegna

A Quadrato Colorato - Marchese Adalbert Pallavicini de Frabouse, Tenente di polizia a Torino

A Quator Palis - Jacques Millanois, primo avvocato del re alla Sénéchaussée di Lione

A Quercu - Barone de Rossillon a Strasburgo

A Rhinocerote - N... Sotto-Priore a Creutznach

A Rosa Alba - Skoelen

A Rosa Nascenti - Léonard Gay figlio, negoziante a Lione

A Rosa Rubra - Meuler, avvocato a Strasburgo

A Rosis - Dunieuville, Comandante di Fort Louis a Strasburgo

A Rosis - Batsch, avvocato

A Rostro - Falke, Borgomastro di Hannover

A Rupe - André Faure, Avvocato al Parlamento di Grenoble

A Rupe Alba Coronata - Conte Moszinsi, Gran Porta-stendardo della Corona di Polonia

A Rune Vetusta - Duca Gaetano Montalto di Fragnito, gentiluomo alla Camera del re di Sardegna

A Rupi Capra - Marchese Alexandre Valpergue de Mazin d’Albaret, capitano del Reggimento di Piemonte-Cavalleria a Torino

A Ruta - Benno von Geynitz, Assessore al Collegio delle Miniere di Brunswick, a Dresda e Ciambellano alla Corte dei Conti

A Sagitta - Abate de Cessiat, Sotto-Piore ecclesiastico

A Sagitta - Conte di Marulli, Comandante dell’Ordine di Malta a Napoli

A Salina - von Voigt, Consigliere di legazione del Ducato

A Salanandro - Ruoss a Stoccarda

A Sancta Cruce - Édouard

A Samento - Gross a Stoccarda

A Scala Aurea - Marchese Joseph César Philibert de la Sallun et de la Serraz, Chambéry

A Scarabeo Dominique - von Schroeter, Tenente dei Dragoni

A Scarabeo - Eustache

A Sceptro - Hoffmann a Stoccarda

A Sciuro - Kaufmann a Stoccarda

A Scorpions Rubro - Gemesius à Bâle ,

A Sede Curuli - Doettinger a Stoccarda

A Septem Sagittis - Langravio, Principe Federico di Hesse-Cassel

A Septem Stellis - Aubert Berendt, Segretario della Camera di Commercio

A Scarabco - Heinrich Léopold von Schrôder, Capitano dei Dragoni

A Serpente - Dottor Sébastien Giraud a Torino

A Serpente - von Gersdorf

A Serpente Curvata - Pierre Burkhardt a Basilea

A Serpentibus - Pierre du Bois, Ministro a L’Aia dell’elettore di Sassonia

A Sepulchro - von Wurmb, Ministro di stato, Membro della Rosa+Croce d’Oro

A Serra - Conte de Spauer a Wetslar

A Serto - Barone Jacques de Klinglin, Maresciallo di Campo delle armate del re a Strasburgo

A Sigillo - Zengser a Monaco di Baviera

A Sole - Barone van Botzelaer, Paesi Bassi

A Sole Caeruleo - Gay padre, a Lione

A Sole Obscurato - Naselli, Colonnello del Reggimenti d’Agrigento

A Sole Aureo – Carlo Eduardo Stuart? o Giorgio Guglielmo

A Sole Vivificante - Duca di Sudermania, fratello maggiore di Gustavo III. Reggente poi regnante con il nome di Carlo XIII di Svezia (1809-1818), Gran Maestro provinciale della SOT

A Solibus - Cavaliere Gaspard de Savaron, Ancien Colonel d’Artillerie ; Lyon.

A Solsticio - Steuglin a Stoccarda

A Sphaera - von Eckstaedt. Membro della Rosa+Croce d’Oro

A Sphinge Radiata - Athanase von Raven cadetto

A Spica Aurea - Barone Auguste von Weder, Maggiore del Reggimento ungherese, Hund gli cofiderà la missione di restaurare la Stretta Osservanza in Francia

A Spina – Tenente Colonnello Christian Friedrich Kessler von Sprengeisen, al servizio di Sassonia-Meiningen

A Statua Memnonis - Matha a Strasburgo

A Stella - Potier de Roynan a Nancy

A Stella – Canonico-Conte Ferdinand Bernard de Ruly, della chiesa di Lione

A Stella - Wilhelm Mylius, Tenente del Genio

A Stella Ardente - Simon lord Lowat, partigiano del Pretendente Stuart

A Stella Immaculata - von Blommmenfeldt

A Stella Fixa - Charles Jacobi, Segretario del Barone von Hund

A Stella Matutina - Lueder

A Stella Polaria - Principe Jean-Népomucène de Poninski, Varsavia

A Stipite Ferrea - Barone de Flachslanden il vecchio a Strasburgo

A Stapiis, - Marchese Jean-Amédée de Valpergue de Mazin et de Caluze, Capitano al servizio del re di Sardegna

A Struthione - Christian Schubart, signore di Kleefeld, Commissario ai Viveri, autore del piano economico della SOT

A Sycorrioro - Bernard Noelting

A Tabulata Designatoria o A Thyme - Wilhelm Marschall von Biberstein, Cavaliere teutonico, Maresciallo ereditario di Turingia

A Talpa - von Postel a Meningen

A garda von Theden, Chirurgo in capo dell’armata prussiana. Membro della Rosa+Croce d’Oro

A Tauro Albo - de Torri, Tenente-Colonnello al servizio del Duca di Modena e Ministro a Modena

A Tauro Rubro - Barone de Plessen, Messo straordinario del re di Danimarca

A Tela - von Herzog a Vienna

A Telescopio - d’Elvert a Praga

A Telescopio - Conte Valignani di Miglianico, Cavaliere dell’Ordine di Malta a Napoli

A Templo – Principe-Vescovo di Chrimsée a Halsberg

A Templo - Saint-Martin a Strasburgo

A Templo - Aperto von Canitz

A Testitudine - Kern a Bouxvillers

A Testitudine Nigra – Prefetto della SOT di Praga

A Testitudine Viridi - Conte Kiningl

A Thuribulo - Abate Joseph de Martigny, Decano della Collegiale di San Pietro, nella città vecchia di Strasburgo

A Tibia - Muller, avvocato generale a Colmar

A Tilia - Capitano-Barone von Smiedburg, Comandante alla fortezza di Vienna

A Tigride Insurgente - de Posadowsky Ministro di stato di Prussia

A Tonitra - Steward scozzese

A Torpedine - von Roepert. Membro della Rosa+Croce d’Oro dell’antico sistema
Trabe Aurea - von Rhez, Maggiore Generale del Duca di Brunswick

A Trabibus - Henri Belz a Lione

A Trabibus Albis - Barone de Bechtolsstein, Consigliere aulico di Gotha

A Tribus Angulis - Pierre-Marie Bruyzet figlio, Stampatore a Lione

A Tribus Castellis - de Viedesel a Stoccarda

A Tribus Columnis - Marisien a Nancy

A Tribus Columnis - von Pénavaire, Direttore del Monopolio dei Tabacchi di Prussia

A Tribus Coronis – Il Re di Svezia Gustavo III

A Tribus Globis - Jean Marie Bruyzet figlio, stampatore libraio a Lione

A Tribus Globis - Périsse a Lione

A Tribus Larvis - Yvon Giroud, impiegato in capo del Baillage du Graisivaudan, Grenoble

A Tribus Lunis - Jean-André Périsse-Duluc, Stampatore e libraio a Lione

A Tribus Oculis - Scudiero Léonard Joseph Prunelle de Lière a Grenoble

A Tribus Stellis - Conte di Pampara, Sergente e guardia del re di Sardegna

A Tribus Stellis - Teichmaier

A Tribus Stellis Coronati - Duca Alberto-Casimiro di Sassonia-Teschen

A Tribus Uvis - Adolph von Koeppen, Colonnello danese

A Tribus Zonis - Capitano Scarampi de Cortemilia, del Reggimento delle guardie-Fanteria a Torino

A Trifolié Spielmann, Impiegato in capo al Piccolo Senato

A Tuba - Hartman a Stoccarda

A Tuba Venatoris - Bourcard, Raccoglitore delle rendite ecclesiastiche a Corde

A Tubo - Behrmann

A Tumba Sancta - Barone Héribert von Alberg, Monaco di Baviera

A Turre - Barone Buirette von Oelefeld

A Turre - Marchese du Ménil, Colonnello di Cavalleria

A Turre Aurea - Bernay (Marchese Gabriel de)

A Turri Alba - Henri Lambert de Lissieux, Signore di Lissieux, Monfort (e altri luoghi a Lione)

A Turribus Albis - Bechtholdheim (de) Consigliere privato di Sassonia-Weimar

A Turri Aurea - Conte Gabriel Asinari di Bernezzo, Maggiordomo del re di Sardegna a Torino

A Turris - Alexandre Green, inglese

A Thymalo - Conte von Marschall, Ciambellano del Duca di Brunswick

A Toga - Abate Gérard, Consigliere chierico a Colmar

A Torque - Abate Auguste de Klinglin, Priore ecclesiastico, canonico di Neuviller

A Tormento - de Marin, Ufficiale d’Artiglieria

A Tormento Aureo - Tenente Clémens de Lemberg

A Torpedine - von Roepert

Ab Unicornu - Bernard de Montessus, Vicario Generale della Diocesi di Montpellier

Ab Unione - Mangin figlio, a Nancy

Ab Ungue Leonis - Felice Livy, avvocato a Napoli

Ab Urna - Frédéric Schwartz, Cameriere segreto a Brunswick

Ab Urtica - Jeanisch, Dottore in medicina

Ab Uva - Gloechter a Stoccarda

A Valli Clausa - de Serre, Ufficiale d’Artiglieria

A Vellern Aureo - Principe di Sassonia-Hilbourghausen

A Venatione - Sellonf, negoziante (di San Gallo, Svizzera) a Lione

A Vexille André Antoine Andras, negoziante a Lione

A Victoria - Duca Ferdinando di Brunswick (1721-1792) Braunschweig, Lueneburg, Wolfenbuettel, successore del Barone von Hund a capo delle Logge scozzesi di Stretta Osservanza

A Vinea - Després a Phalsbourg

A Vindice Toxico - von Lienau, negoziante ad Amburgo

A Vomere - Théophile Bauer a Stoccarda

A Vulpe - von Witzleben, Maestro delle Foreste del Ducato di Sassonia-Weimar

A Zelo Flagrante - Duca-Regnante di Sassonia-Meiningen

Armigeri

A Amarantho - Hartmann

Ab Agno - Leyser

A Caritate Chrétien - Straub, Sacrestano a Lione

A Cathedra - Bertrand Manin, Segretario del Capitolo della Cattedrale di Lione

A Furno Probatorio ...............

A Globo Stellato - Pierre Cogell, Artista, pittore a Lione

A Mercurio Currente ................

Ab Oriente - Claude François Regad, Impiegato a Lione

A Porta - Kuhn, Negoziante a Bordeaux

A Solea Ferrea ................

Fratres servientes

A Constantia - Jean Brigué a Lione

A Fidelitate - Louis Billières a Lione

A Gravitate - Louis Germain a Lione

Altri Cavalieri del Tempio, “in ordine incogniti”, membri dell’Ordine della Stretta Osservanza

André Lindner, Predicatore della Corte e professore di Poesia

Barone de la Queue a Strasburgo

Barone Friedrich von Vegesack, di Amburgo, (ex-Capitano del Reggimento Orange-Nassau, al servizio dell’Olanda). Ricevuto nell’Ordine del Tempio in Francia nel 1749 da René François André Conte de la Tour du Pin, brigadiere delle Armate del re, Maestro Venerabile della Loggia militare del Reggimento Borbone-Fanteria. Altri liberi muratori fanno parte del Reggimento Condé Fanteria.

Baron von Fries

Baron von Gleichen

Bernard Friedrich de Turkheim, Banchiere a Strasburgo

Capitaine Alex von Korf

Carl Heinrich Ludwig Jacobi segretario dell’Ordine

Cavaliere de la Serre a Strasburgo

Collenet, Avvocato Generale del Parlamento di Nancy

Comte Brase, Governatore di Novgorod

Comte du Bosc a Nancy

Comte von Falkenstein-Lewenhaupt, Capitano di Cavalleria

Courvoisier, Professore di Diritto all’Università di Chambéry

D’Hame, Consigliere, Maestro dei Conti a Nancy

De Bouligney de Ranzevelle, Consigliere al Parlamento di Chambéry

De Manessy, Avvocato al Parlamento di Nancy

De Maud’Huy, Avvocato generale della Camera di Nancy

De Montverdun a Lione

De Toussainct, Barone del Sacro Impero, Consigliere delle Finanze

De Verchamp, Canonico a Chambéry

Dottor Boyer de Rouquet a Lione

Du Bousquet, Ingeniere del re a Montpellier

Garat a Bordeaux

Georges de Rosskampf

Gillet, Procuratore Generale dei Canonici regolari di Nancy (Socius)

Héphaste von Osten-Sacken

Hugon, Canonico a Chambéry

Jadelot, Avvocato al Parlamento

Jean Honoré Jeaume de la Valette, ex-Capitano a Chambery

Jean-Baptiste Dieudonné Boulard, Avvocato a Parigi

Jean-Pierre Molière, Direttore di una stamperia a Lione (Armiger)

Johann Georges Schwarz, Professore di filosofia

Joseph Bernard des Maisons, medico a Chambéry

Joseph Daquin, medico a Chambery

Conte Franz Esterhazy di Vienna

Knigge

Le Clerc de Landremont, Capitano dei Dragoni

Léon von Korf

I Marchesi e Cavaliere de Fléchin, tutti e tre ufficiali del Reggimento del Re-Fanteria Ferbos a Bordeaux

Lescot. Avvocato al Parlamento di Chambéry

Tenente Colonnello von Lothmann a Vienna

Ligarde, Signore de l’Espinassat a Bordeaux

Louis, Principe-Regnante di Waldeck

Maggiore-Generale Baltine – San Pietroburgo

Marizien, Avvocato al Parlamento di Nancy

Marchese d’Hur a Strasburgo

Marchese d’Ivry a Strasburgo

Marchese de Chastellier du Mesnil a Strasburgo

Marchese le Balivières, Capitano del Reggimento del Re-Fanteria (Maestro Venerabile della Loggia militare di Saint-Louis a Nancy)

Mengin de Neuville, Tenente Generale al Baillage e al Siège Présidial di Nancy

Mougeot, Avvocato al Parlamento, Chambéry

O’Heguerty, Ufficiale ritiratosi a Nancy

Perrin, Président à mortier di Nancy

Plassard a Bordeaux

Potier de Roynan, Commissario di guerra a Nancy

Presidente Réchewsky a San Pietroburgo

Principe Alexandre Kourakine, Ciambellano dello Zar di Russia

Principe Frédéric, Duca-Regnante di Wurtemberg

Principe Gagarin, Procuratore Generale a Mosca

Principe Loffredo di Cardito, Italia, Salvemini di Castiglione, Professore alla Scuola militare d’Artiglieria di Berlino,

Membro dell’Accademia delle Scienze

Principe Neswicky, Consigliere privato, San Pietroburgo

Principe-Regnante, Margravio di Brandebourg-Onolzbach

Professor Boeber, Consigliere di stato e Direttore della Scuola dei Cadetti di San Pietroburgo

Tenente Colonnello von Boehmen, Comandante della Piazzaforte di Wismar

Rognon, Professore di medicina all’Università di Chambery

Roquelaure a Bordeaux

Rouquier, abate Rozier a Lione

Savalette de Langes Senatore-Principe Tcherbatof a San Pietroburgo

 
 
 
1751 - STRETTA OSSERVANZA TEMPLARE - 1995