STRETTA OSSERVANZA TEMPLARE
Ordine del Tempio ristabilito e rinnovato

 

 

 

Riguardo ai costumi e alla condotta (1751)

1 - Un cavaliere del Tempio deve essere interamente devoto a Dio, uno e trino.

2 - Le sue labbra devono essere chiuse in un silenzio angelico.

3 - Egli deve osservare rigorosamente l’Obbedienza all’Ordine e alle regole della Tradizione.

4 - Un Fratello deve sempre mostrare purezza nei costumi e nel comportamento; deve inoltre sempre mostrare giustizia ed equità nel suo modo di vivere, sobrietà negli alimenti e nelle bevande, decenza nella condotta, moderazione nei discorsi e affabilità nel trattare.

5 - Egli deve evitare ogni disputa, discussione, invettiva, parola oltraggiosa, discorso che attacchi l’onore del prossimo, ogni iniziativa che possa essere offensiva o vendicativa; egli deve avere un comportamento decente in tutti i luoghi e in ogni situazione.

6 - Egli deve conservare, verso tutti i suoi Fratelli e Sorelle, una fraternità santa, la fedeltà del cuore e un amore celeste, oltre a portare immediatamente soccorso a quei Fratelli o Sorelle nel dolore per causa propria o per colpa di altri, soccorrendoli con umanità fraterna e pacifica ed aiutandoli ad uscire dagli abissi dell’infortunio o del vizio. Egli deve estirpare dalla società dei Fratelli e delle Sorelle ogni pettegolezzo, invidia, mormorazione e gelosia, sia dalla bocca sia dal cuore; in tutto, i Fratelli e le Sorelle dirigeranno i loro costumi, il loro corpo e la loro condotta spirituale in modo da farsi stimare dagli altri Fratelli e Sorelle e da farsi rispettare dai profani.

1751 - STRETTA OSSERVANZA TEMPLARE - 1995