STRETTA OSSERVANZA TEMPLARE
Ordine del Tempio ristabilito e rinnovato

 

 

 

I conventi, antichi e contemporanei, dell'Ordine Illustre di Stretta Osservanza Templare
 
   
  Princippe Charles Edward Stuart,
detto il Pretendente
(1720-1788)
 
 

1722 – Nascita di Karl von Hund a Manua.

1742 – Hund è iniziato alla loggia “L’unione” di Francoforte.

1743 - Karl von Hund a Parigi.

1751 – Il 24 giugno 1751, nel suo castello di Kittlitz (Alta Lusazia), Karl von Hund accoglie la prima loggia di Stretta Osservanza, “Le tre colonne” all’Oriente di Unwürde, composta prevalentemente da militari.

1754 - Convento di Unwürde e Kittlitz (per sei settimane).

1754 - Convento di Altenberg.

1772 - Convento di Kohlo. Il duca di Brunswick succede al barone von Hund per dirigere le logge scozzesi.

1773 - Convento di Berlino. Il barone Weiler esporta il rito di Stretta Osservanza a Strasburgo, nel 1774 a Lione.

1775 - Convento di Brunswick.

1776 - 8 novembre: morte di Karl von Hund a Meiningen.

1776 - Il 31 maggio, i tre organismi direttivi francesi di Stretta Osservanza riconoscono il Grande Oriente di Francia.

1778 - Convento di Wolfenbutel. Il duca di Sudermania, futuro re di Svezia, è eletto Gran Maestro della settima provincia, al posto di Hund.

1778 – Convento nazionale delle Gallie (a Lione in novembre).

1782 - Convento di Wilhelmsbad. Scissione tra la Stretta Osservanza tedesca e la Stretta Osservanza francese, con la creazione del Rito Scozzese Rettificato. I due riti continuano ad esistere separatamente durante la prima metà dell’Ottocento.

1797 - Karl von Hesse succede al duca di Brunswick.

1995 – Capitolo di Matha (Francia). Primo tentativo di restaurare la provincia d’Occitania di rito di Stretta Osservanza, grazie alla volontà di alcuni fratelli, principalmente provenienti dalla GLNF: lavoro interessante, ex nihilo, preparato nell’ambito di un gruppo di studio fin dal 1993.

2009 – Gran capitolo di Montpellier (Lunel, 11 ottobre 2009). Ricostituzione, questa volta legittima, della provincia d’Aragona, che riceve ufficialmente la patente di Supremo Consiglio dei riti confederati, per 120 fratelli e sorelle di Stretta Osservanza, provenienti da una dozzina di logge della prima Occitania. L’Aragona riconosce l’autorità morale e spirituale di un Gran Maestro generale.

2009 - Convento di Avignone (16 novembre 2009). I fratelli e le sorelle d’Aragona risalgono alle origini della Libera Muratoria di Stretta Osservanza, espellendo i primi aggregati giudicati non necessari alla prima provincia d’Occitania contemporanea. Essi adottano in seguito una regola in nove punti, strettamente conforme alla definizione dei primi scopi della Libera Muratoria universale. Decidono poi di continuare, nei limiti del possibile, a restaurare le altre province.

2010 - Mont-de-Marsan (16 gennaio 2010). Ricostituzione della III provincia d’Occitania riconosciuta e legittima, seguita, qualche mese più tardi, dalla II provincia d’Alvernia.

2013 - Mont-de-Marsan. Installazione del nuovo Gran Maestro generale. Nomina di R.R.F. Didier Pestel, in Ordine Eques Professus a tempora Modernis, Gran Maestro generale dell’Ordine. Nomina di R.R.F. Jean Marie Auzanneau-Fouquet, in Ordine Eques Professus a Stella per Ensem, Gran Maestro generale emerito dell’Ordine e Reggente ad vitam del rito. Ricostituzione della IX provincia templare e nomina del suo Gran Maestro provinciale. Aggiornamento degli statuti e constituzione dell’Ordine. Esclusione della II provincia templare detta d’Alvernia, per fellonia.

2015 - Convento nell’abbazia di Fontfroide (Aude), organizzato dalla I provincia templare dell’Ordine, detta d’Aragona, sabato 10 ottobre 2015. Celebrazione dei 20 anni dell’Ordine. Ricostituzione della VIII provincia templare dell’Ordine, detta d’Alta Germania, e nomina del suo Gran Maestro provinciale, Stéphane Battaglia, in Ordine Eques Professus a Griffe Argenteo. Ricostituzione della II provincia dell’Ordine, detta d’Alvernia, e nomina del suo Gran Maestro provinciale. Le due province sono attive dall’11 dicembre 2015. Viene accolto nell’Ordine Monsignor Marty, arcivescovo, nominato Gran Cappellano generale dell’Ordine, aprendo così la strada ai rappresentanti del clero.
1751 - STRETTA OSSERVANZA TEMPLARE - 1995